Giornalino 2018

Cari Amici,
la decima edizione della nostra ormai più che tradizionale RISOTTATA – L’APPUNTAMENTO DELL’ANNO – è stata giudicata tra le migliori di tutte le precedenti…e ogni anno succede! Anche quest’anno si sono superati i 300 adulti…e i bambini li avete visti correre da tutte le parti della grande aia, noi abbiamo rinunciato a contarli! Gli Alpini hanno cucinato ottimi risotti al classico pomodoro e al gustoso gorgonzola (panico, ad un certo punto il gorgonzola era finito!), il ricco buffet organizzato dalle nostre Patronesse era davvero squisito, i 50 litri di vino bianco e rosso di Cassine ottimi…e le birre Beck completavano il bibendum. Tutti i Bambini hanno avuto almeno un gioco e sono tornati a casa con il salvadanaio…mentre i grandi hanno avuto la possibilità di vincere premi davvero belli. Chi si è acculturato visitando le due cappelle si è certamente riempito gli occhi di begli affreschi, un po’ meno la pancia, non avendo più trovato molte delle leccornie che in un attimo erano state divorate…ma hanno saputo fare buon viso e anche per loro il risotto era ottimo ed abbondante. Insomma, una bella giornata allietata ancora una volta da un tempo splendido, all’insegna del ricordarsi di chi una volta stava bene economicamente e che adesso è in grossa difficoltà. Questo è infatti lo scopo che da più di 70 anni anima il nostro sodalizio e che, nella risottata della prima domenica di ottobre, ha l’occasione di farsi conoscere ed apprezzare da così tanti amici. Lo ammettiamo: ogni anno ci stupiamo
di come si riesca, noi volontari della San Giobbe, non certo esperti di catering, a soddisfare così tante persone. E ogni anno, oltre alla raccolta degli indispensabili fondi per aiutare le famiglie assistite, abbiamo sempre più bisogno di giovani per la movimentazione dei tavoli, l’accoglienza, le lotterie…

Ringraziamenti Innanzitutto ringraziamo chi ha partecipato a questa decima Risottata. Innanzitutto è doveroso ringraziare chi ci ha aiutato: la famiglia Testa (Mario e Mia, Giovanni ed Elisabetta; e Carlo ha guidato un folto gruppo a scoprire i segreti del riso e il
“prezioso” mulino) che ci ha ospitato; Manù Ripa di Meana d’Osasco che ci ha raccontato gli affreschi delle cappelle visitate; padre Paul Ndè che ha celebrato la Messa, solennizzata, come sempre, dal coro del Gruppo Giovani UCID di Torino diretto dal maestro Mattia De Pretis; Tommaso Buzzi per i “Ritratti posati”; Giacomo Barberis per il suo lavoro di fotografo vagante; il gruppo Alpini con Lele e gli amici; chi ci ha offerto i premi per le lotterie: BasicNet – Robe di Kappa, per lo sport e il tempo libero Edit Torino, via Cigna, A taste for sharing Exki, Ristorante biologico Ferrino SpA Contemporary Outdoor Since 1870 Gustavo di Gropello, per il vino L’acquaforte di Cecilia Chieli, stampe artistiche Lavazza SpA, Caffè espresso italiano dal 1895 Ottosoldi di Michele
Marsiaj Roberto Quallio per i salvadanai Ricshaw – Sartoria e moda dal 1982, di Marco Maganza Luigi Rossi di Montelera, per il vino Vizzino – Conserve alimentari di tradizione

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *